Contratti a tempo determinato: tutte le novità del Decreto dignità


Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale della Legge n. 96 sono state apportate modifiche al decreto Dignità introducendo molte novità soprattutto in riferimento alla disciplina del contratto a tempo determinato e a quella relativa alla somministrazione in materia di lavoro.

Osserviamo fin da subito che le novità introdotte si applicano:

  • ai contratti di lavoro a tempo determinato stipulati successivamente all’entrata in vigore del decreto (14 luglio 2018)

  • ai rinnovi e alle proroghe contrattuali successivi alla data del 31 ottobre 2018

La mancanza di un periodo transitorio nella normativa contenuta nel D.L. n. 87/2018 e la successiva correzione apportata in sede di conversione, con un emendamento inserito nella legge n. 96, impongono alle aziende chiamate a stipulare i contratti, una attenta valutazione della casistica, in quanto, anche in buona fede, si potrebbe cadere in errori atti a riverberare i loro effetti sui contratti a termine stipulati. Nella circolare esplicativa si analizzeranno le criticità relative all'instaurazione del rapporto , la disciplina delle proroghe e dei rinnovi in relazione al periodo temporale in cui si verificano

  • Contratti stipulati entro il 13 luglio 2018

  • Contratti stipulati tra il 14 luglio e l’11 agosto 2018

  • Contratti rinnovati o prorogati tra il 12 agosto ed il 31 ottobre 2018

Leggi la circolare


24 visualizzazioni

2018       Studio  F.M.S Associazione Professionale  C.F e P.IVA : 05085590965 All rights reserved | Privacy Policy | Cookies | Credits